tg online confartigianato

CONTRIBUTO SISTRI 2012: Che fare?

E’ stata accolta in Conferenza delle Regioni ed è  già stata  presentata in Conferenza Stato-Regioni l’istanza che prevede l’esenzione dalla corresponsione del canone SISTRI, in scadenza il prossimo 30 aprile, per l’anno in corso.

La decisione finale spetta ovviamente al Governo.

 La posizione delle regioni, conferma lo sforzo che stanno facendo le organizzazioni imprenditoriali, tra cui Confartigianato, per eliminare il contributo annuale del sistema di tracciabilità dei rifiuti (SISTRI).

Ora si confida che il Governo dia seguito alla proposta inoltratagli anche dal Presidente della Conferenza Errani: ciò consentirebbe l’introduzione di una giusta moratoria a favore di quei soggetti per i quali è prescritta l’iscrizione al SISTRI, circa 300 mila imprese in tutta Italia, che hanno già versato il contributo legato agli oneri di funzionamento del sistema nel 2010 e nel 2011 nonostante la non operatività del servizio.

Si ricorda la posizione delle organizzazioni di categoria in merito, indirizzata alla soppressione del contributo in questione.

Non sarebbe infatti giustificabile richiedere ulteriormente al sistema produttivo italiano il versamento di un  corrispettivo per un servizio non ancora attivo, che peraltro ha comportato problemi di sovrapposizione tra il vecchio dispositivo cartaceo, fatto di registri di carico e scarico, e l’innovativo metodo elettronico di tracciabilità introdotto, con tutti i disagi legati alla sua sperimentazione.

Pone l’obbligo effettuare un’ultima riflessione su quanto previsto dalle sanzioni sul tardato pagamento del contributo annuale Sistri dettato dalla modifica di cui all’art. 39 del D.lgs. 3/12/2010 che ammette la regolarizzazione del contributo annuale “ritardata” non sanzionata purché prima dell’entrata in vigore dell’operatività del sistema stesso (30 giugno 2012).

 Pertanto, Confartigianato Asti, in pieno accordo con le posizioni nazionali,vista la situazione, intende invitarVi ad attendere le decisioni del Governo prima di procedere con i versamenti del Contributo Sistri per l’anno 2012.