tg online confartigianato

Elezioni Presidenza Camera di Commercio: Lettera agli Associati

Cari Associati,

sicuramente o perlomeno negli ultimi giorni, avrete potuto avere informazione della candidatura del sottoscritto alla Presidenza della Camera di Commercio della nostra Provincia, conclusasi ieri pomeriggio con l’elezione di Renato Goria, al quale rinnovo gli auguri di buon lavoro.

Anche se l’esito delle elezioni camerali indubbiamente non è stato quello auspicato, l’occasione è comunque opportuna per poter esprimere alcune considerazioni e riflessioni.

Innanzi tutto sono personalmente orgoglioso che dopo molti anni la nostra Associazione, che non dimentichiamoci aveva espresso quale illustre e mai dimenticato Presidente della CCIAA il Comm. Giovanni Borello, anche se immeritatamente abbia potuto poter concorrere con un proprio rappresentate a tale prestigioso incarico.

Ancor più orgoglioso mi rende il progetto che è stato condiviso insieme non solo al altre importati Associazioni di Categoria Astigiane quali, Coldiretti, CNA e Confesercenti, con le quali la ricerca del candidato più giusto è stata posta in secondo piano rispetto alla volontà di cambiamento e strategia, per garantire e difendere il futuro della CCIAA e conseguentemente sostenere le imprese Astigiane.

È vero non abbiamo raggiunto il nostro obiettivo, ma le motivazioni che hanno promosso il nostro progetto non verranno sicuramente meno, anzi ne escono rafforzate e vitalizzate a partire dal forte valore comunque del risultato elettorale e dal coraggio di proporre un vero cambiamento per il tessuto produttivo che tiene insieme il nostro Paese, non fatto solo di persone al comando, ma di idee e di condivisione.

Ringrazio infine tutte quelle persone che sin dall’inizio hanno creduto che fossi la persona giusta per rappresentare al meglio il progetto e tutte le componenti del sistema imprenditoriale Astigiano, come ringrazio anche chi ha avuto qualche perplessità o chi oggi alla luce del risultato non è più convinto della bontà della scelta e delle strategie messe in atto, ma permettetemi di essere fiero di averci messo la faccia e di aver rappresentato la nostra Associazione.

Anche una sconfitta serve sia ad imparare una lezione, sia a rafforzare il convincimento di essere dalla parte giusta e trovare nuove motivazioni e nuovo slancio far valere quei valori che da 70 anni sono il DNA della Confartigianato e delle imprese Artigiane.

Nella speranza di non avervi deluso e di non aver tradito questi principi, Cordiali saluti.

Giansecondo Bossi