tg online confartigianato

Entro il perimetro urbano i taxisti si autoriducono le tariffe

Anche la categoria dei taxisti lavora a promuovere una città più accogliente. Da giovedì scorso entro un certo perimetro della città le tariffe sono fisse.

Chi sale su un taxi sa che un apparecchio  tecnologico, il tassametro stabilisce in base alla percorrenza la cifra finale. Ora con una nuova tariffa urbana agevolata questa sarà contenuta, entro un perimetro prefissato, tra € 8,50 e €10 euro massimo.

Le tariffe essendo un servizio di trasporto pubblico non di linea sono fissate dal Comune, e sono state aggiornate nel 2014.

“Ora con la tariffa agevolata”, ha spiegato Annamaria Oliveri del servizio Commercio su aree pubbliche “si è ridotto di almeno 2,50 il costo per una corsa all’interno del territorio comunale, ampliato peraltro rispetto ai confini previsti nel 2014” adeguandolo al percorso dei bus di linea e senza maggiorazioni per l’eventuale bagaglio o animale.

Le tariffe saranno esposte all’interno del mezzo e il tassametro funzionerà normalmente per i trasporti extraurbani, con applicazione dei supplementi (€ 3,00) festivi e notturni (dalle 22 alle 6 mattutine).

L’utilizzo del taxi si rende così più easy e alla portata di chi per comodità, o per urgenza e necessità non ovviabile diversamente,  potrà valutarne l’opportunità.

Anche in termini di sicurezza, se si considera la verifica periodica degli automezzi, la professionalità degli operatori e la cura del servizio, le nuove esigenze di tutela della salute connesse allo svago, agli spostamenti e ai consumi di alcol.

“Il servizio taxi è pubblico, ricorda l’Assessore Marta Parodi, e come tale deve essere preservato da parte del Comune. Ben venga la voglia di innovare, tenendo conto dell’organizzazione, in considerazione della maggior fruizione della città anche da parte dei turisti”.

Sostenitori dell’iniziativa Confartigianato Asti, Cna e Filt Cgil.

Una campagna comunicativa e una taxi card in 10.000 copie distribuita nei principali snodi pubblici della città, e presso gli uffici della Confartigianato Asti, renderà visibile nei prossimi giorni l’iniziativa.

scarica la locandina