tg online confartigianato

SISTRI – IL TRISTE EPILOGO DI UN’ODISSEA DURATA QUASI 10 ANNI

Nella riunione del Consiglio dei Ministri del 12 dicembre 2018 è stata sancita la definitiva soppressione del sistema SISTRI a far data dal 1 gennaio 2019 e di conseguenza da tale data non saranno più dovuti i contributi previsti per legge e l’utilizzo in via sperimentale.
A far data dal 1 gennaio 2019 la tracciabilità dei rifiuti dovrà essere assicurata attraverso la consolidata compilazione del registro di carico e scarico, dei formulari di identificazione rifiuti e del modello unico di dichiarazione ambientale (M.U.D.).
Il SISTRI sarà comunque, in futuro, sostituito da un nuovo sistema di digitalizzazione informatica di tutti gli adempimenti ambientali, gestito direttamente dal Ministero dell’Ambiente, attualmente in fase di progettazione.
Nulla attualmente è noto sia in merito agli sviluppi inerenti il nuovo sistema di tracciabilità, sia alle modalità di cancellazione da SISTRI e restituzione delle chiavette USB.
Per approfondimenti –Ufficio Ambiente – Antonella Giraudi
tel. 0141596203 –mail antonella@confartigianatoasti.com