tg online confartigianato

SERVIZIO SUCCESSIONI

Serena Cara

Telefono: 0141/596275

E-mail: serena@confartigianatoasti.com

LA DICHIARAZIONE DI SUCCESSIONE

  • consulenza iniziale
  • consegna dell’elenco dei documenti necessari per la stesura della pratica e preventivo
  • richiedere le visure catastali riguardanti le proprietà immobiliari intestate al de cuius
  • predisporre la dichiarazione di successione e tutte le autocertificazioni occorrenti
  • predisporre il prospetto di autoliquidazione delle imposte e dei tributi dovuti
  • invia telematicamente o consegna la dichiarazione di successione alla Agenzia delle Entrate competente per territorio
  • predisporre la documentazione necessaria allo svincolo dei conti correnti bancari, postali, dossier titoli, etc.
  • compilare e presenta, nel caso la successione riguardi il trasferimento di beni immobili, la domanda di volture all’Agenzia del Territorio (ex Catasto) competente
  • contatti con gli uffici competenti

ULTERIORI SERVIZI

  • compilazione e inoltro di pratiche di successione integrative, sostitutive, modificative, aggiuntiva
  • richiesta presso Archivio e Consiglio Notarile Competente di presenza di testamento
  • compilare e presenta, nel caso di usufrutto, la domanda di ricongiungimento di usufrutto all’Agenzia del Territorio (ex Catasto) competente
  • compilare e presentare istanze, fogli di osservazione, variazioni di coltura, planimetrie, mappe
  • in caso di rinuncia: preparazione della documentazione necessaria, accompagno all’appuntamento in Tribunale o dal Notaio con il quale abbiamo la convenzione, verifica dell’iter dell’atto. Richiesta e ritiro copie presso la Cancelleria o Notaio
  • richiesta e ritiro presso l’Archivio di Stato di copie successioni già presentate
  • ricerca, richiesta e ritiro degli atti presso la Conservatoria
  • volture del nominativo delle bollette

Tra i nostri servizi abbiamo la prima consulenza gratuita con figure professionali di rilievo, come il Notaio, l’Avvocato e il Geometra.

RICORDIAMO:

L’obbligo di successione si apre al momento della morte, nel luogo dell’ultimo domicilio del defunto. L’erede subentra in tutte le situazioni giuridiche relative al de cuius, sia per le attività, che per le passività. L’eredità si devolve per legge o per testamento. In assenza di testamento, l’eredità è distribuita secondo il principio delle successioni legittime. Se il singolo non ha disposto in tutto o in parte dei suoi beni, interviene la legge ad indicare come essi devono essere assegnati e distribuiti e si applica la c.d. successione legittima.

Non c’è obbligo di dichiarazione se l’eredità è devoluta al coniuge e ai parenti in linea retta del defunto e l’attivo ereditario ha un valore non superiore a 100.000 euro e non comprende beni immobili o diritti reali immobiliari.

La nuova dichiarazione di successione e domanda di volture catastali – con riferimento alle successioni aperte a decorrere dal 3 ottobre 2006 e salvo specifiche eccezioni – deve essere presentata esclusivamente per via telematica.

L’Agenzia delle Entrate, oltre a verificare la veridicità dei dati inoltrati e i versamenti effettuati, calcolerà l’imposta di successione e, nel caso di importo dovuto, notifica con un avviso di liquidazione agli eredi.

Torna all’elenco dei servizi.