BREAKING NEWS
Home / 2021 / Giugno

Il 15/06/2021 alle ore 16:30 in diretta su YouTube e Facebook live si è svolto il convegno per la presentazione delle Linee Guida Privacy di Confartigianato, con il prezioso intervento della Prof.ssa Cerrina Feroni, Vice Presidente del Garante Privacy e del Col. Menegazzo, Comandante Gruppo Privacy della Guardia di Finanza che ha dato utili indicazioni su come prepararsi al meglio in caso di controllo o ispezioni e il Ten. Crisi che invece ha parlato delle frodi informatiche e della cybersecurity.

Scarica qui l’articolo redatto dall’Ufficio Stampa di Confartigianato. 

 

Per vedere in streaming il video collegarsi al seguente link di youtube PRIVACY – A misura di micro e piccola impresa, le linee guida di Confartigianato – YouTube

 

Per avere le linee guida o ulteriori informazioni in merito, contattare la segreteria al 0141/596201 e chiederla per email: francesca@confartigianatoasti.com.

 

 

 

21 GIUGNO 2021 – Ore 14,30-18,30

28 GIUGNO 2021 – Ore 14,30-18,30

 

Il corso tenuto dalla Dr.ssa Raffaella Rognoni, Professional & Personal Coach PCC, ha l’obiettivo di fornire differenti e validi strumenti alle Imprenditrici per affrontare il periodo post Covid-19 all’insegna del “Valore”: il Valore della comunicazione, il Valore del leader, il Valore dei collaboratori, il Valore del cambiamento, il Valore delle emozioni.

Il corso si svolgerà sulla piattaforma Zoom e si organizza in esercitazioni in coppie e in piccoli gruppi. E’ strutturato come un vero percorso che richiede una forte interazione da parte delle partecipanti: i temi aperti durante il primo incontro verranno esercitati dalle partecipanti durante la settima e nell’incontro successivo vi sarà il monitoraggio delle azioni e lo sviluppo dei nuovi temi. E’ richiesta la presenza attiva con video camera accesa.

 

L’evento è completamente gratuito. Le iscrizioni per la giornata sono aperte fino a giovedì 17 giugno 2021. Chi non potrà partecipare ad entrambe le date invii comunque l’iscrizione.

 

Per iscriversi all’evento inoltrare la propria partecipazione accompagnata da indirizzo e-mail alla sede Confartigianato del proprio territorio:  francesca@confartigianatoasti.com – Tel. 0141/596201 (Francesca)

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 135 dell’8 giugno 2021 è stato pubblicato il Decreto-Legge 8 giugno 2021, n. 79 recante “Misure urgenti in materia di assegno temporaneo per figli minori” che, a decorrere dal 1° luglio 2021 e fino al 31 dicembre 2021, istituisce, una nuova misura-ponte di sostegno al reddito per talune categorie, lavoratori autonomi su tutti, fino ad oggi escluse dalla percezione di assegni familiari.

Destinatari del beneficio in argomento sono, infatti, i nuclei familiari che non abbiano diritto all’Assegno per il Nucleo Familiare (*) a condizione che, al momento della presentazione della domanda e per tutta la durata del beneficio, siano in possesso congiuntamente di specifici requisiti di accesso, cittadinanza, residenza e soggiorno, nonché economici.

(*) destinatari dell’Assegno al Nucleo familiare sono i lavoratori dipendenti, i titolari delle pensioni e delle prestazioni economiche previdenziali derivanti da lavoro dipendente, i lavoratori assistiti dall’assicurazione contro la tubercolosi, il personale statale in attività di servizio ed in quiescenza, i dipendenti e pensionati degli enti pubblici anche non territoriali.

Requisiti di accesso, cittadinanza, residenza e soggiorno

Il richiedente l’assegno temporaneo deve essere cumulativamente:

  1. cittadino italiano o di uno Stato membro dell’Unione Europea, o suo familiare, titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero essere cittadino di uno Stato non appartenente all’Unione europea in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o del permesso di soggiorno per motivi di lavoro o di ricerca di durata almeno semestrale;
  2. soggetto al pagamento dell’imposta sul reddito in Italia;
  3. domiciliato e residente in Italia e avere i figli a carico fino al compimento del diciottesimo anno d’età;
  4. residente in Italia da almeno due anni, anche non continuativi, ovvero essere titolare di un contratto di lavoro a tempo indeterminato o a tempo determinato di durata almeno semestrale.

Requisiti economici e misura dell’assegno temporaneo

Con riferimento alla condizione economica, il nucleo familiare del richiedente deve essere in possesso di un indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) elaborabile presso il Caaf Confartigianato Asti (0141596281 – 0141596282), in corso di validità, calcolato per le prestazioni sociali agevolate rivolte a minorenni (DPCM n. 159/2013, articolo 7). L’assegno temporaneo viene erogato per ciascun figlio minore e l’importo viene determinato sulla base del valore ISEE secondo gli scaglioni indicati nella TABELLA allegata al Decreto Legge, e in relazione al numero dei figli minori. L’importo minimo spettante per ciascun figlio – corrisposto in presenza di un valore ISEE fino a 50.000,00 euro è pari a 30 euro, elevato a 40 euro per i nuclei familiari con almeno 3 figli. L’importo massimo per ciascun figlio – corrisposto in presenza di un valore ISEE fino a 7.000,00 euro – è pari a 167,50 euro elevato a 217,80 euro per i nuclei familiari con almeno 3 figli. Nessun assegno spetta per valori ISEE superiori a 50.000,00 euro. Gli importi spettanti sono maggiorati di 50,00 euro per ciascun figlio minore con disabilità.

Domanda

La domanda deve essere presentata telematicamente all’INPS tramite il Patronato INAPA di Confartigianato Asti previo appuntamento anche telefonico (0141596271 – 0141596272) secondo le modalità che saranno indicate dall’Istituto stesso entro il 30 giugno 2021.

Il beneficio è riconosciuto nel limite massimo complessivo di 1.580 milioni di euro per l’anno 2021. L’INPS provvede al monitoraggio del rispetto del limite di spesa anche in via prospettica e comunica i risultati di tale attività al Ministero del lavoro e delle politiche sociali e al Ministero dell’economia e delle finanze.

Decorrenza

L’assegno decorre dal mese di presentazione della domanda. Per le domande presentate entro il 30 settembre 2021, l’assegno sarà riconosciuto con decorrenza luglio 2021 e con corresponsione degli arretrati.

Modalità di pagamento

L’erogazione dell’assegno, che non concorre alla formazione del reddito, avviene mensilmente mediante accredito su IBAN del richiedente o mediante bonifico domiciliato. In caso di affido condiviso dei minori, l’assegno può essere accreditato in misura pari al 50% sull’IBAN di ciascun genitore.

Compatibilità

L’assegno temporaneo è incompatibile con l’Assegno per il Nucleo Familiare mentre è compatibile con:

➢ il Reddito di cittadinanza;

➢ la fruizione di eventuali altre misure in denaro a favore dei figli a carico erogate dalle regioni, province autonome di Trento e di Bolzano e dagli enti locali;

➢ l’assegno ai nuclei familiari con almeno tre figli minori concesso dai Comuni;

➢ l’assegno di natalità;

➢ il premio alla nascita;

➢ il fondo di sostegno alla natalità;

➢ le detrazioni fiscali.

la Camera di Commercio di Alessandria – Asti organizza, in collaborazione con Ceipiemonte, un percorso di accompagnamento e tutoring commerciale per approcciare correttamente i mercati esteri rivolto alle PMI alessandrine e astigiane che non intrattengono sistematiche relazioni d’affari con l’estero, ma che hanno un buon grado di propensione all’internazionalizzazione e sono interessate a porre le basi per l’avvio di una crescita strutturata sui mercati stranieri.

Il progetto prevede la selezione di un numero massimo di 6 aziende che potranno beneficiare gratuitamente di un servizio di affiancamento personalizzato one to one da parte di un senior export manager, per la durata di 4 giornate, 32 ore in totale, gestite in parte a distanza e in parte direttamente presso la sede aziendale.

Le imprese interessate possono presentare domanda a mezzo PEC all’indirizzo info@pec.aa.camcom.it, dalle ore 8:00 del 10 giugno 2021 alle ore 21:00 del 25 giugno 2021, utilizzando l’apposita modulistica. Alla domanda dovrà essere allegata la scheda progetto, illustrante l’idea progettuale di sviluppo del business all’estero che l’impresa intende perseguire e i punti di forza/debolezza interni all’azienda (ad es.: investimenti in R&D, presenza di personale commerciale dedicato, certificazioni di qualità e ambientali, conoscenza di lingue straniere).

L’ammissione delle imprese sarà effettuata sulla base dell’ordine cronologico di arrivo delle domande, della valutazione dei contenuti e della fattibilità dell’idea progettuale e del grado di propensione all’export dell’azienda.

 

Allegati per la presentazione della candidatura:

A seguito dell’entrata in vigore del Regolamento UE 2017/745 per i dispositivi medici (26 maggio 2021) che ha sostituito completamente la Direttiva 93/42 (applicata in Italia secondo le disposizioni del Decreto 46/1997), gli adempimenti per i fabbricanti di “dispositivi su misura”, dovranno essere messi in atto attraverso un vero e proprio sistema di gestione del laboratorio che richiede di documentare le proprie procedure, realizzare l’analisi per la gestione del rischio, eseguire la valutazione clinica, predisporre il fascicolo tecnico, attivare misure di sorveglianza post commercializzazione ed emettere dichiarazione di conformità.

Al fine di assistere le imprese associate nell’osservanza degli adempimenti richiesti, il sistema Confartigianato del Piemonte ha preso contatto con una software house che ha sviluppato un servizio di assistenza per l’adeguamento al Regolamento, tramite il supporto di un apposito sistema di informatico per la valutazione dei rischi e l’analisi clinica dei dispositivi medici e del sistema di qualità del fabbricante di dispositivi medici su misura (odontotecnico).

Per richiedere maggiori informazioni rispetto al servizio di assistenza di cui sopra contattare l’Ufficio Categorie – Cristina Baccichetto entro il 11/06/2021 a seguenti riferimenti – tel. 0141.5962 int. 04 – email: cristina.b@confartigianatoasti.com